Oggi Prevendita per il concerto di Gilmour…

David-Gilmour-Tour-2015

If you don’t know Italian, please click here:
Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

…Una vera avventura! Il chitarrista e cantante dei Pink Floyd si esibirà per due sere consecutive all’Arena di Verona, il 10 e l’11 luglio 2016. Presenterà il quarto album da solista, Rattle That Lock, che a 19 settimane dall’uscita è stabile nella top 100 della Top Album Combined ed occupa attualmente la posizione numero 49. Dunque imperdibile. Gli spettacoli in Italia, per altro, saranno solo questi due, in prevendita da oggi.

Decidiamo dunque di acquistare i biglietti proprio oggi, giorno di inaugurazione della prevendita su Ticketone. Mio marito mi dice di “preparami”, perchè lui non potrà farlo e li vendono velocemente. Mi consiglia di essere pronta e scattante per le 10.00 in punto. In passato avevo già usato il sito, comunque mi ricorda brevemente il funzionamento, la possibilità di scegliere i posti da una sorta di “mappa” dell’Arena, le modalità di pagamento e un rischio che ci potessere essere un grande interesse per lo spettacolo soprattutto da parte dei bagarini, ossia persone che acquistano i biglietti per rivenderli a prezzi gonfiati.

Perfetto, per curiosità faccio un giro sulla rete e scopro un mondo… Il mondo dei bagarini on-line, persone che utilizzano dei software ad hoc in grado di comprare anche diecimila biglietti assieme, si chiamano Ticket Bots e costano molto (insomma non posso acquistarli e non è fair!). Poi navigando scopro anche miriadi di offerte di lavoro per chi vuole fare il bagarino on line free-lance. Confesso per me il bagarino è un tizio, diversamente elegante, con voce sgarbata che urla davanti ai concerti, cercando di fregarti con biglietti carissimi… Quello on line, free-lance, un po’ geek ha un profilo molto più charming. Di fatto, più o meno di stile, comunque si tratta di una fregatura. Ma a questo punto la competizione si fa più intensa, se un software si spara diecimila biglietti in un nano secondo, io al secondo numero due sono già fregata. Bene, accetto la sfida.

Ore 9.45 suona la prima sveglia di “allerta”, per ricordarmi che mi devo posizionare davanti al pc e  – ovvio – in contemporanea suona il citofono e arriva il tecnico della caldaia, proprio mentre stavo per prepararmi alla caccia al biglietto, gli apro, lo saluto, più o meno frettolosamente, lo accompagno nel bagno dove deve lavorare e mi inizio ad incollare al pc. Ore 9.50, il gatto vomita. No proprio adesso? Devo correre a vedere cosa succede poveretto, per fortuna sta bene, solo pelo, ok lo pettino dopo, pulisco tutto al volo e ritorno al pc. ore 9.55 suona una seconda sveglia, ok è proprio il momento, ci siamo quasi, il tecnico della caldaia inizia dal bagno con voce disperata: “signoraaa c’è da cambiare tutto, perde, la seprentina è bucata, il rubinetto spanato”, bene quale momento peggiore, ovvio non sto a discutere ora sul numero di fori di una schifosa serpentina bucata e ammuffita… “un attimo ora non posso…faccia pure quello che serve, mi basta spendere poco”, ore 9.59, inizio con i refresh alle pagine, ancora nulla, scattano le 10.00, ancora nulla, refresh di nuovo come una pazza, sìììì parte sono in vendita… ok vado alla poltronissima – per una volta dai si può fare… no, però, aspetta cerco di vedere dove sono posizionati perchè se no poi magari siamo seduti da parti opposte… ma? Non c’è la mappa, e qui perdo quei tre secondi di troppo, riclicco… tutto sold out, ma come… corro immediatamente su tutte le altre soluzioni, poltrona mediocre, seggiolina, sgabello, appeso al capitello dell’arena: sold out – sold out – sold out – sold out. E adesso? Schizzo sul giorno seguente, il lunedì, pessimo devo prendermi pure dei permessi, amen magari ora dell’11 di luglio non ci sarà troppo da fare, tutto sold out… no aspetta provo il posto orrendo quello senza numero, da ragazzino giovane, quello che mi fa venire la sciatica, per cui devi presentarti 4 ore prime e sicuramente farà troppo caldo o grandinerà (mi ricordo lo scorso a Venezia pioveva così tanto che mi veniva da piangere per il freddo pur essendo agosto…). Sì! Ce ne sono ancora due, forse gli ultimi? Fatto li prendo clicco, sono miei!! No no non lo sono ancora, ho 16 minuti circa per terminare l’acquisto, beh dai sono tanti, in teoria, in pratica sono pochissimi, soprattuto se la carta di credito non funziona, caccia ad un metodo alternativo di pagamento… intanto i secondi scorrono, oh no qui li perdo per sempre… Voglio il Corriere Espresso? Si voglio tutto anche l’assicurazione e un ansiolitico di cui avrò bisogno se non riesco a concludere questo acquisto entro pochi secondi. Fatto, finito confermato, sono proprio sicura? Ovvio, che lo sono basta, datemi i biglietti! Presi! Sono sfatta, stremata ed euforica, quasi felice, non se se più per i biglietti o perchè ho fregato i bagarini on line! Se non avessi perso quei due secondi per cercare la mappa forse avrei preso la poltronissima del giorno prima, invece del posto miseria, pazienza. Guardo l’orologio 10.02. Cioè, tutto questo piccolo dramma si è svolto in due minuti? Ero convinta ne fossero trascorsi almeno 20. Torno alla realtà, alla caldaia, too late, è smontata e sta per uscire dal bagno assieme al tecnico che non ha perso tempo… “signora buon concerto, comunque gliela riporto domani” e se ne va! E ora sono senza acqua calda, avrò un conto devastante e ho due biglietti mediocri ma vedrò il grande Gilmour e soprattutto… sono felice di aver fregato il software da mille euro!

2 pensieri su “Oggi Prevendita per il concerto di Gilmour…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...